Ti stai chiedendo se rientri tra i soggetti che devono fare il 730?

Non tutti i cittadini sono tenuti a presentare la dichiarazione dei redditi: esistono categorie che, sulla base di specifici parametri, sono esonerate dall’obbligo di fare il 730.

In generale ogni cittadino che, nell’anno fiscale di riferimento, ha conseguito redditi e non rientra nelle ipotesi di esonero previste dalla normativa di riferimento deve fare il 730.

Per aiutarti a capire se rientri nell’elenco di chi deve fare il 730 o se invece appartieni ad una delle categorie esonerate dalla presentazione della dichiarazione dei redditi, abbiamo riassunto in modo schematico le informazioni principali contenute nella norma.

Leggi di seguito per capire se fai parte dei cittadini che devono presentare la dichiarazione dei redditi.

Scegli di fare il 730 online con la nuova piattaforma creata da CAF Acli: da oggi puoi farlo comodamente da casa, senza compilare moduli e con la stessa garanzia dello sportello.

 

Per capire come fare il 730 online CLICCA QUI e segui la nostra guida in quattro passi.

Chi deve fare il 730.

Possono fare il 730 online:

  • pensionati o lavoratori dipendenti: rientrano in questa categoria anche quei cittadini italiani che lavorano all’estero ed il cui reddito viene definito in base alla retribuzione definita annualmente con apposito decreto ministeriale;
  • cittadini che percepiscono durante l’anno indennità che sostituiscono il reddito di lavoro dipendente, come indennità di mobilità o salariali;
  • soci di cooperative di produzione e lavoro, cooperative di servizi, cooperative agricole e di trasformazione di prodotti agricoli e di piccola pesca;
  • sacerdoti della Chiesa Cattolica;
  • giudici costituzionali, parlamentari nazionali e tutti coloro che detengono altre cariche pubbliche (consiglieri regionali, provinciali, ecc);
  • coloro che svolgono lavori socialmente utili;
  • lavoratori che sono stati assunti con un contratto di lavoro a tempo determinato per un periodo inferiore all’anno;
  • cittadini che lavorano in ambito scolastico e sono stati assunti con contratto a tempo determinato;
  • lavoratori che possiedono soltanto redditi di collaborazione coordinata e continuativa;
  • produttori agricoli che sono esonerati dalla presentazione della dichiarazione dei sostituti d’imposta, IRAP e IVA.
  • redditi di lavoro dipendente e redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente, come co.co.co e contratti di lavoro a progetto;
  • redditi che derivano da terreni e fabbricati;
  • redditi di capitale;
  • redditi di lavoro autonomo che non richiedono partita IVA, ovvero: prestazioni di lavoro autonomo che non vengono esercitate in modo abituale;
  • redditi diversi, ad esempio quei redditi che derivano da terreni e fabbricati che si trovano in territorio estero;
  • redditi a tassazione separata elencati nel quadro D.

Chi non deve fare il 730: le ipotesi di esonero.

La regola generale che stabilisce chi deve fare il 730 individua anche i cittadini esonerati dalla presentazione del modello, ovvero coloro che non obbligati a tenere le scritture contabili possiedono redditi per i quali è dovuta un’imposta inferiore a €10.33.

Non devi fare la dichiarazione dei redditi, e dunque rientri nelle categorie di esonero, se:

  • hai percepito reddito da un unico sostituto di imposta, datore di lavoro o ente pensionistico con l’obbligo di effettuare le ritenute di acconto;
  • hai percepito redditi conguagliati con l’ultima CU 2018;
  • non possiedi detrazioni per il coniuge o per un familiare a carico;
  • non hai sostenuto spese per cui si ha diritto a una deduzione dal reddito o una detrazione dall’imposta;
  • non devi pagare addizionali IRPEF regionali o comunali.

Rientri tra chi deve fare il 730?

Se fai parte dei soggetti che devono fare il 730 rivolgiti a CAF ACLI. Registrati ora cliccando sul pulsante a destra:fai la dichiarazione dei redditi online!